x
Il tuo carrello è vuoto

 

 

Un pizzico di storia

L’attività è stata fondata 1 Gennaio 1920 da Ettore Mambriani e l’iscrizione alla Camera di commercio risale al 18 Luglio 1925 con il n°102161.

Inizialmente il negozio vendeva solo ed esclusivamente pentolame, essendo nato come bottega di lattoniere.È proprio qui che nel laboratorio adiacente, il signor Ettore insieme alla moglie Artemisia lavorava l’alluminio costruendo pentole e casseruole.

Durante gli anni della seconda guerra mondiale, il negozio ha proseguito la sua attività anche nei momenti più critici quando Milano veniva bombardata. In uno di questi bombardamenti Ettore è rimasto intrappolato sotto le macerie della sua casa e così ferito non ha più potuto lavorare.

logoFino al 1949 intestatario del negozio è stato il signor Ettore, al quale nei primi anni cinquanta subentrarono le figlie, Liliana e Gianna che ampliarono la gamma dei prodotti inserendo accessori per la casa.

Nell’arco di più di ottant’anni la sede è sempre stata in via Belfiore: dal 1920 al 1961 al  civico 8 mentre in seguito, a causa, delle condizioni dello stabile è stata trasferita al numero 14.

Nel 1962 infatti la signora Liliana rileva l'attività che verrà gestita negli anni successivi insieme al marito, Dino Vertemati. In questi anni si decise di inserire tra gli articoli cesti e cestoni di vimini che tutt’ora rendono Mambriani una delle cesterie più importanti di Milano.

Alla fine degli anni novanta (1999) l’impresa viene trasferita al figlio e pertanto dal 1 Gennaio 2000, la denominazione del negozio è “Mambriani Casalinghi di Vertemati Alfredo”. Nella gestione della bottega si affianca la moglie Daniela. 

È proprio in questi anni che gli articoli si moltiplicano e le marche più importanti di casalinghi vengono inserite per poter soddisfare la più ampia gamma di clienti.  La ricerca di materiali e di prodotti è continua, così come il costante aggiornamento riguardo alle novità di mercato.

Nel 2010 inizia a lavorare in negozio anche il figlio Tommaso Vertemati, rappresentando così la quarta generazione.

Nello stesso anno il sindaco di Milano, Letizia Moratti, premia il lavoro e la continuità consegnando al negozio la targa di “Bottega Storica del Comune di Milano” per evidenziare come, anche un piccolo negozio, possa essere un importante elemento di memoria, una preziosa testimonianza di cultura e tradizione per tutta la città.

Dal 2011 la denominazione è “Casalinghi Mambriani dal 1920” per sottolineare e dare credito al minuzioso ed efficiente lavoro di tutti coloro che si sono succeduti in questi anni dal signor Ettore ad oggi.

Nel luglio 2013 il governatore della regione Lombardia, Roberto Maroni, consegna la targa di "Negozio Storico della Lombardia" premiando il lavoro e l'impegno quotidiano che da più di novanta anni viene messo al servizio dei clienti.

In tutti questi anni il negozio ha sempre mantenuto il classico “stile di bottega” dove i clienti hanno sempre trovato un po’ di tutto per quello che concerne gli articoli per la casa e dove i proprietari hanno sempre cercato di ascoltare le esigenze del cliente e di stabilire con questi un rapporto personale e sincero.